MOSTRE

BLIND RUSSIAN BLUES di Roberto Luzzitelli

 

Festival ParaPhotò 2013

Una vetrina sulla fotografia italiana

 

Torino, 6-10 Novembre 2013

PARATISSIMA PIX, Ex M.O.I. – Via Giordano Bruno, 181 – Spazio F

Inaugurazione Giovedì 7 Novembre 2013, h. 21.30

 

 

BLIND RUSSIAN BLUES

It’s a trip
A family trip
A man trip, a father trip
A descent into a new dimension, unknown
but real and disperate at the same time
which leaves the bitter flavour of bleary-eyed memoirs,
evanescent in the miserable blurry of retrò dreams
strugly hard to forget.
A descent into a glacial hell,
lived by no-fault angels,
waiting for their salvation,
dipped like into an ice ocean,
lost in the eternal encounters,
encounters which are tears, encounters which are hands looking for love,
hands that keep each others.
A descent which is a soul kidnapping,
harrowing in the blurred images
which give help to the heart looking for love.
Light dancers into the mud
Flight uncertain as their future which is waiting for’em
And worried war eyes
On little no-fathers soldiers faces.
Toys as trophies
Just cut the hope far fair air
Which always wins, heart’s intentions partner in crime

 

 

BLIND RUSSIAN BLUES

E’ un viaggio
il viaggio di un uomo, il viaggio di un padre
Una discesa in una nuova dimensione, sconosciuta
ma reale e disperata allo stesso tempo
che lascia il sapore amaro di memorie annebbiate
evanescente nella miserabile confusione di sogni senza tempo,
difficile da dimenticare.
Una discesa in un inferno glaciale,
vissuta da angeli senza colpa,
in attesa della loro salvezza,
immersi come in un oceano di ghiaccio,
persi negli incontri eterni,
incontri che sono lacrime, incontri che sono le mani in cerca di amore,
mani che si tengono le une con le altre.

Una discesa che è un rapimento dell’anima,
un arrampicarsi tra le immagini sfocate
che danno aiuto al cuore in cerca di amore.

Leggeri ballerini nel fango
Volando incerti come il futuro che li attende
E occhi di guerrieri preoccupati
Sui piccoli volti di questi soldati senza padre.
Giocattoli come trofei

Basta tagliare la speranza d’aria molto fiera
Che vince sempre, complici le intenzioni del cuore.